Femminile singolare: è possibile un impegno civico delle donne a Lucca?

Sabato 14 aprile 2012 – Mercato del Carmine (centro storico di Lucca)

Come coniugare l’impegno civico delle donne con un contesto sociale che – nei suoi approcci, nella sua organizzazione, nel suo linguaggio e nei suoi tempi – pare tutt’altro che disponibile ad accogliere l’impegno femminile? Lucca, anche su questi temi, dimostra tutta la sua peculiarità. Da una parte infatti si dimostra incline ad affrontare con estrema moderazione quella tendenza al cambiamento e all’innovazione, di cui le donne sono tenaci promotrici. Dall’altra si configura come terreno estremamente fertile per la nascita e l’affermazione di esperienze femminili di alto livello, siano esse individuali o collettive. Gli esempi sono molto numerosi, nel presente come nel passato: le figure di Maria Eletta Martini e Silvana Sciortino in politica; il protagonismo femminile nell’ambito imprenditoriale, professionale, educativo e culturale; i tanti ruoli di vertice ricoperti da donne nelle organizzazioni, tanto quelle di categoria quanto quelle di volontariato; gli innumerevoli progetti di pregio, come ad esempio quello della Commissione provinciale per le pari opportunità.

Facebooktwittergoogle_plusmailby feather