CONSULTORIO: prendersi cura dei cittadini e soprattutto delle donne

Con il nuovo ospedale S.Luca, vari servizi sanitari hanno necessità di essere ricollocati e ripensati sul territorio, in particolare quelli rivolti ad una utenza prevalentemente femminile. Riteniamo necessario approfondire l’organizzazione e le possibilità di sviluppo dei servizi sanitari che più direttamente si rapportano con il “corpo reale” delle donne e quindi il , il punto donna, il codice rosa, l’educazione alla salute per i giovani, prevenzione e oncologia, la gestione della legge 194.

Come si pensa di dividere e collocare questi servizi sul territorio e/o nella struttura ospedaliera? Verranno implementati, come saranno svolti in una prospettiva di prevenzione e supporto alle cittadine? Che tipo di rapporto si intende sviluppare tra i servizi sanitari e quelli sociali propri degli enti locali?

A tutti questi interrogativi cerchiamo di trovare una risposta attraverso un tavolo che accompagna la ristrutturazione dell’intero sistema sanitario territoriale, che vogliamo condividere con i rappresentanti della Asl2 – Lucca, della conferenza dei sindaci, delle associazioni sindacali, delle associazioni femminili e delle associazioni di volontariato interessate.

Dagli incontri che si sono succeduti è scaturito il documento “” sul quale il dibattito è in corso ed è stata promossa un’ tra le cittadine.

Facebooktwittergoogle_plusmailby feather