Four Women

Four Women
Conversazione su Maya Angelou, Toni Morrison, Alice Walker e Nina Simone.
Un progetto artistico di Chiara Cinelli

“Four Women” prende spunto dal titolo di una canzone scritta ed interpretata da Nina Simone, che ci consegna il ritratto della condizione femminile afroamericana: quattro figure di donna accomunate da una condizione di doppia discriminazione, razziale e sessista; canzone che ancora oggi è da considerare come un inno del movimento femminista afro-americano.
L’idea che muove “Four Women Conversazione su Maya Angelou, Toni Morrison, Alice Walker e Nina Simone”, è dunque quella di ritrarre quattro donne che hanno lasciato un segno indelebile nella cultura afro-americana e mondiale, con l’intento di creare una “Conversazione” tra differenti forme d’arte.
Il progetto si è sviluppato in due momenti, una mostra di pittura ed un evento.

La Mostra di Pittura
Ritratti di Maya Angelou, Toni Morrison, Alice Walker e Nina Simone. Soggetti ritraenti.
La mostra con ingresso gratuito, composta da una ventina di quadri, è stata allestita all’interno del Centro Culturale Agorà – Chiostro di San Lorenzo a Lucca, ed è stata aperta al pubblico fino al 5 settembre 2021 con inaugurazione il 28 agosto 2021. All’inaugurazione della mostra erano presenti numerose persone (contingentate in base alle normative anti covid 19 e con controllo di Green Pass) ed ha visto la presenza del presidente del consiglio comunale Francesco Battistini, l’assessore regionale Stefano Baccelli, la consigliera regionale Valentina Mercanti e Maria Teresa Leone per la Provincia.
I quadri esposti sono i “Ritratti” di quattro donne, quattro artiste, Maya Angelou, Toni Morrison, Alice Walker e Nina Simone, pensati come ritratti di donne ispirate che partecipano attivamente alla produzione dell’arte, della coscienza di genere e quindi della cultura mondiale.
Per la mostra sono stati realizzati due cataloghi; uno cartaceo che raccoglie le fotografie dei quadri ed uno studio sulla correlazione tra i testi delle canzoni di Nina Simone e le scrittici afroamericane e l’altro un ebook in collaborazione con Maria Pacini Fazzi Editore.

L’evento conclusivo
La chiusura della mostra è stata affidata ad un evento, con ingresso su prenotazione e gratuito, “Four Women Conversazione su Maya Angelou, Toni Morrison, Alice Walker e Nina Simone”, una “Conversazione” tra differenti forme d’arte: Letteratura attraverso i testi e le vite delle tre scrittrici Maya Angelou, Toni Morrison ed Alice Walker, Musica attraverso le canzoni di Nina Simone, Pittura con i ritratti delle quattro artiste. Protagoniste della conversazione: Roberta Ferrari che è professoressa ordinaria di Letteratura inglese presso il Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Università di Pisa, Michela Lombardi tra le prime dieci Migliori Jazz Vocalist Italiane secondo il “Jazzit Award 2011″ e Chiara Cinelli artista e autrice del progetto. A causa dei posti limitati dovuto alle normative Covid 19 per chi non è riuscito a prenotarsi, l’associazione La Città delle Donne ODV, ha messo a disposizione sulla propria pagina fb la diretta streaming dell’evento e che resterà disponibile.
Un pubblico numeroso ha partecipato all’evento finale della mostra che ha visto la presenza dell’Assessore del Comune di Lucca Stefano Ragghianti e di Maria Teresa Leone per la Provincia di Lucca. L’evento ha avuto un incredibile successo e le prenotazioni per i posti disponibili si sono esaurite in poche ore per questo stiamo valutando con la Provincia di Lucca di proporre un nuovo appuntamento nei prossimi mesi per continuare a far conoscere queste quattro donne intrecciando i linguaggi e le collaborazioni.

Scarica la locandina

 

Author Profile

È un'associazione di donne per le donne che promuovono e realizzano la solidarietà tra donne di generazioni, contesti sociali e provenienze geografiche diverse.

L'Associazione è aperta a donne di ogni età, realtà sociale, lavorativa, orientamento sessuale, che sono animate dal desiderio di collaborare al cambiamento della realtà in cui vivono e di incidere sulle scelte di governo del territorio.

Ci impegniamo a rimuovere ogni discriminazione diretta ed indiretta basate sul genere, su motivi di origine etnica o razziale, religione o credo, disabilità, età o orientamento sessuale infine, creiamo sinergie e collaborazioni con altre associazioni a partire da quelle femminili.