Le nostre attività nel 2020

Photo by Lisa Fotios from Pexels

  • marzo 2020 / maggio 2020, partecipazione al progetto di confezionamento e consegna mascherine al personale dell’Ospedale S. Luca
  • aprile / maggio 2020, collaborazione a lettere-appello (promosse a livello nazionale) al Governo per scuole e sanità, post-lockdown, con sottoscrizione da parte di centinaia di donne e uomini lucchesi, e all’iniziativa #mascherina1522, per agevolare l’informazione sul contrasto alla violenza di genere anche attraverso i canali delle farmacie
  • Pasqua 2020, partecipazione alla raccolta “Mai soli”, promossa da SPI CGIL per l’acquisto di uova pasquali per gli ospiti e il personale delle RSA di Marlia e Lucca
  • aprile 2020, donazione di € 200 per l’emergenza Coronavirus alla ASL Nordovest Toscana (Lucca)
  • 25 aprile 2020, campagna social sulla Festa della Liberazione #partigiane #donne
  • 1 maggio 2020, campagna fb sul lavoro in post lockdown
  • 20 maggio 2020, donazione visiere fornite da Xylem al Centro Trasfusionale e al DH Oncologico dell’Ospedale S. Luca, nonché all’Altro Prelievo presso la Cittadella della Salute
  • 22 maggio 2020, partecipazione al webinar “Le disuguaglianze di genere non vanno in quarantena”, promosso da Sinistra Italiana
  • 29 maggio 2020 / 12 giugno 2020, “Lavoratrici al margine nella pandemia”: percorso in due incontri di ricerca azione sull’esperienza lavorativa delle donne durante il lock down, partendo dal libro di Adriana Nannicini “Lavoratrici al margine”
  • 11 giugno 2020 partecipazione a presidio Black Lives Matter in Piazza Napoleone
  • 2 luglio 2020, partecipazione a “Trasmutazioni. I talenti delle donne”, presso il Lu.C.C.A. Museum, organizzato da Lu.C.C.A. Lucca Center of Contemporary Art
  • 31 luglio 2020, “Love is Right”, promosso da LuccAut, in collaborazione con la nostra associazione ed altre del territorio, manifestazione a sostegno della legge contro omofobia, bifobia, transfobia e misoginia.
  • 31 luglio 2020, sottoscrizione di accordo biennale (con opzione quinquennale) con Grand Circle, tour operator americano, per incontri bisettimanali in lingua inglese con turisti americani relativamente alla situazione femminile in Italia
  • 7 settembre 2020, partecipazione alla presentazione del libro “Caccia all’Omo”, organizzata da LuccAut con altre associazioni
  • 23 settembre 2020, presentazione al “Lucca Film Festival” del corto di Maria Teresa Elena “Amoruccio di nonna”, con nostra partecipazione all’evento, sul tema relazioni intergenerazionali ambientato durante Lucca Comics
  • 13 ottobre 2020 “…e noi dove eravamo?”, conversazione con Silvia Ziche su piattaforma Zoom (e streaming sulla pagina fb de La Città delle Donne) in collaborazione con Associazione Luna Onlus
  • 18 ottobre 2020, spettacolo “Voci. Impronte Femminili nella Storia Italiana” presso l’Auditorium S. Romano, evento in collaborazione con Comune di Lucca e Enciclopediadelledonne.it (evento che sarebbe dovuto andare in scena per l’8 marzo, ma che il lockdown aveva impedito)
  • nel mese di ottobre 2020 viene rilasciata un’intervista a “Giovani Frequenze”, web radio, sul tema delle politiche di genere, diritti e pari opportunità
  • 27 ottobre 2020, “Arte e Salute: Fuoriclasse al Museo”, in collaborazione con le associazioni che da anni si occupano della sensibilizzazione sul tumore al seno, la ASL Toscananordovest, il Comune di Lucca e il Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art, con il suo comparto ArTS Hub si occupa di unire gli aspetti della cultura e delle arti con la salute e il benessere. Evento in streaming sulla pagina fb del museo e de La Città delle Donne
  • l’associazione, coinvolta nel progetto In-Habit, viene intervistata dal centro ricerche ISI-IMPACT per la valutazione preliminare d’impatto. Il progetto mira a proteggere le persone a rischio discriminazione
  • 7 novembre 2020, incontro con Chiara Saraceno “La disparità di genere nel nostro paese: le cause, gli effetti, le prospettive”, su piattaforma Zoom, in streaming sulla pagina fb
  • 12 novembre 2020, “La disparità di genere: misure di contrasto a livello governativo, regionale e comunale”, incontro con Linda Laura Sabbadini (collaborazione e supporto tecnico), organizzato dall’Assessorato alla Politiche di Genere del Comune di Lucca, online su zoom e sulla nostra pagina fb
  • 27 novembre 2020, Apprendere ad apprendere e formazione continua per una buona e lunga vita attiva”, incontro con Alessandro Rosina (collaborazione e supporto tecnico), organizzato dall’Assessorato alle Politiche di Genere del Comune di Lucca, online su zoom e sulla nostra pagina fb
  • il direttivo viene intervistato da Sofia Alberici sul tema “Freeda” e le nuove forme di comunicazione social relativamente ai diritti delle donne, per la sua tesi di laurea
  • collaborazione con Coordinamento Donne SPI CGIL per mostra di pittrici viareggine
  • l’associazione entra a far parte del gruppo per la costituzione dell’Osservatorio dei Diritti del Comune di Lucca;
  • l’associazione, nell’ambito delle iniziative in collaborazione con il comparto Pinklab del Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art, è presente nel catalogo della mostra d’arte “Il tempo della Scapatura” di Eleonora Santanni “Le Scapate ovvero dimenticarsi della razionalità per riappropriarsi di se stesse”- Omina2021
  • nel gennaio 2021 l’associazione entra a far parte della rete di associazioni toscane sul tumore al seno “Toscana Donna”, per diagnosi precoce e cura, nonché in relazione con la Regione Toscana per questa finalità
  • 02 marzo 2021, “Quale risposta delle donne al colpo di stato in Birmania”, incontro con Cecilia Brighi, organizzato dalla Commissione Pari Opportunità del Comune di Lucca, con il nostro supporto tecnico, online su zoom e sulla nostra pagina fb
Author Profile

È un'associazione di donne per le donne che promuovono e realizzano la solidarietà tra donne di generazioni, contesti sociali e provenienze geografiche diverse.

L'Associazione è aperta a donne di ogni età, realtà sociale, lavorativa, orientamento sessuale, che sono animate dal desiderio di collaborare al cambiamento della realtà in cui vivono e di incidere sulle scelte di governo del territorio.

Ci impegniamo a rimuovere ogni discriminazione diretta ed indiretta basate sul genere, su motivi di origine etnica o razziale, religione o credo, disabilità, età o orientamento sessuale infine, creiamo sinergie e collaborazioni con altre associazioni a partire da quelle femminili.